Amanda Levete

amandalevite

AL_A è un premiato studio di architettura e design nato nel 2009 e composto da Amanda Levete, architetto e vincitrice del premio RIBA Stirling Prize e da Ho-Yin Ng, Alice Dietsch e Maximiliano Arrocet.

L’approccio di AL_A al design si fonda sulla ricerca di un equilibrio tra intuizione e strategia e si basa su principi quali il rigore nella ricerca, l’innovazione, la collaborazione e una scrupolosa attenzione al dettaglio.

Lo studio ha vinto il concorso per la progettazione e la realizzazione del tanto atteso ampliamento del museo Victoria & Albert a Londra. Il progetto, il cui completamento è previsto entro il 2017, vedrà lo studio AL_A realizzare il nuovo ingresso del V&A Museum, con la prima corte al mondo con pavimentazione in porcellana sopra la nuova galleria sotterranea che ospiterà gli spazi delle principali esposizioni. Il progetto rappresenta il più grande ampliamento del museo degli ultimi cent’anni e sarà portato a termine senza che il museo venga chiuso al pubblico.

Tra gli altri incarichi, lo studio si è occupato dei seguenti progetti: la ristrutturazione delle Galeries Lafayette Haussmann di Parigi; Central Embassy, riconversione dell’ex ambasciata britannica di Bangkok in uno spazio multiuso circa 140.000 metri quadri; il Museo d’arte, architettura e tecnologia di Lisbona, commissionato da EDP, una delle principali società mondiali nel settore energetico; MPavilion 2015, un padiglione pubblico per la Naomi Milgrom Foundation all’interno dei Giardini della Regina Vittoria a Melbourne; il nuovo centro di beneficienza Maggie’s per l’assistenza ai malati di cancro a Southampton; The Courtyard, una serie di spazi pubblici multiuso in 39 location a Mosca; la moschea World Trade Center di Abu Dhabi e due edifici per il Wadham College di Oxford.

Tra i clienti dello studio troviamo Sky, News Corporation, Condé Nast, Goldman Sachs, la metropolitana di Napoli, il porto di Dublino, Selfridges e il Marylebone Cricket Club.

AL_A è da sempre impegnato nella ricerca per l’applicazione di nuovi materiali e nuove tecniche nell’architettura e nel design. Nel 2015 il tavolo in ceramica dello studio, realizzato attraverso tecnologie prese in prestito dall’industria spaziale, è stato selezionato da Edmund de Waal per essere incluso nella sua esposizione white presso la Royal Academy of Arts di Londra.

AL_A considera i progetti nati all’interno dello studio come un elemento importante della sua produzione creativa. Nel 2014 lo studio ha aperto tincan, popolare ristorante temporaneo nel quartiere londinese di Soho, che serviva solo pesce in scatola di elevatissima qualità. AL_A sta attualmente realizzando una serie di campi da calcio impilabili adatti al contesto urbano londinese e in grado di rispondere alla carenza di impianti sportivi della metropoli; sta inoltre gestendo l’Architect’s Club insieme alla Scuola primaria Robert Blair per bambini affetti da disturbi emotivi e comportamentali.

In ogni progetto, anche se di dimensioni modeste, AL_A cerca di pensare oltre, sia in termini di risposta analitica, finalità sociale, tecniche produttive o innovazione dei materiali.