Daniel Libeskind

Daniel Libeskind è noto per la sua capacità di evocare una memoria culturale attraverso edifici contemporanei che sfidano il concetto di equilibrio. Influenzato da una dedizione profonda per la musica, la filosofia e la letteratura, Libeskind mira a creare un’architettura e un design distintivi, originali e sostenibili. Nato a Lód’z (Polonia) nel 1946, da adolescente è emigrato negli Stati Uniti. Daniel Libeskind ha fondato il suo studio di architettura a Berlino nel 1989, dopo aver vinto un concorso per la costruzione del Museo Ebraico di Berlino. Nel febbraio 2003, lo Studio Daniel Libeskind ha trasferito la sua sede da Berlino a New York, dopo che Libeskind fu selezionato per realizzare il master plan del nuovo World Trade Center. Lo Studio Libeskind si occupa della progettazione e realizzazione di opere nel settore urbano, culturale e commerciale a livello internazionale. Lo Studio ha realizzato edifici quali musei, sale da concerto, centri congressi, edifici universitari, hotel, centri commerciali e palazzi residenziali. Come primo architetto dello Studio Libeskind, Daniel tiene conferenze sull’arte sull’architettura nelle università e nei summit di professionisti. Il suo stile e le sue idee sono state oggetto di numerosi articoli e mostre e hanno influenzato il campo dell’architettura e lo sviluppo di città e culture. Libeskind vive a New York con Nina Libeskind, sua moglie e partner professionale.