Massimo Iosa Ghini

Massimo Iosa Ghini si laurea al Politecnico di Milano. E’ considerato uno degli architetti e designer italiani di maggior spicco nel panorama internazionale del progetto. Dal 1985 partecipa alle avanguardie dell’architettura e del design italiano: fonda il movimento culturale Bolidismo e fa parte del gruppo Memphis di Ettore Sottsass. Dal 1989 inizia le collaborazioni internazionali; nello stesso anno tiene la sua prima mostra all’Inspiration Gallery presso l’Axis Building di Tokio e a Osaka gli vengono consegnate le Chiavi della Città. Nel 1990 apre la Iosa Ghini Associati, che oggi opera a Milano, Bologna, Mosca e Miami, sviluppando progetti per grandi gruppi e developer internazionali. Si occupa di progettazione di spazi architettonici residenziali, commerciali e museali, installazioni culturali, progettazioni di aree e strutture dedicate al trasporto pubblico, nonché del design di catene di negozi realizzate in tutto il mondo. Molti dei suoi prodotti si trovano in diversi musei e collezioni private internazionali ed hanno ricevuto importanti riconoscimenti e menzioni, tra cui il Roscoe Award, USA, il Compasso D’Oro ADI, il Good Design Award del Chicago Athenaeum, l’IAI Green Design Award, Cina, l’iF Product Design Award e il Red Dot Award, Germania. Nel 2013 la Triennale di Milano ha dedicato un’intera antologica ai suoi 30 anni di carriera professionalee nel 2015, la Fondazione Marconi ed il Marconi Institute for Creativity gli hanno conferito il Premio Marconi per la Creatività come riconoscimento per le sue capacità ideative.