Raw Edges

Dopo la laurea al Royal College of Art nel 2007, non riuscendo a trovare un impiego nel settore, Yael e Shay hanno fondato un proprio studio di design affinché la loro immaginazione potesse spiccare il volo: pezzi d’arredo, installazioni e prodotti hanno iniziato a svilupparsi con un forte accento sulla giocosità e lo stupore infantile. Lo studio è diventato un luogo in cui la curiosità ha preso il sopravvento nella creazione dei prodotti, un luogo in cui poter intraprendere un infinito viaggio di scoperta, ribaltare il mondo sottosopra, aprire gli oggetti per vedere cosa c’è all’interno, alla costante ricerca di sorpresa, meraviglia, senso dell’umorismo. Colori, motivi e movimento sono una parte importante del DNA di Raw-Edges. L’energia e le illusioni provocatorie mirano a far emergere il bambino che c’è dentro ognuno di noi e ad intraprendere insieme a lui una lotta contro la noia! Alcune idee consistono nell’inserire schiuma espansa tra le pieghe della carta, tingere il legno e realizzare stampi di carta per la produzione industriale di piastrelle in ceramica. Yael e Shay si sono conosciuti a Gerusalemme e si sono trasferiti a Londra per studiare al RCA, dove sono stati allievi di Ron Arad. Sotto la guida dei tutor Daniel Charney e Rober Feo, hanno iniziato a sperimentare con la creazione di nuove tipologie, pensando come gli ambienti che quotidianamente ci circondano possano essere arricchiti dai prodotti che utilizziamo e dagli oggetti che possediamo. In una mostra curata da Martino Gamper e tenutasi subito dopo la loro laurea, Yael e Shay hanno presentato Stack and Volume, che li ha aiutati a gettare le basi del loro studio.