Werner Aisslinger

L’opera del designer Werner Aisslinger, classe 1964, esplora tutti gli aspetti dell’arte sperimentale, senza tralasciare il design industriale e l’architettura. Aisslinger adora avvalersi delle più recenti tecnologie: ha fatto conoscere al mondo del design di prodotto nuovi materiali e nuove tecniche, come gli esclusivi arredi in gel, di cui fanno parte la collezione “soft cell” e la “soft” chaise disegnate per Zanotta nel 2000.
La sedia “Juli” (Cappellini) è stato il primo pezzo di arredamento realizzato con un nuovo tipo di schiuma chiamata “schiuma poliuretanica integrale” ed è l’unica sedia tedesca di design selezionata per l’esposizione permanente del MoMA di New York dal 1964. Ha creato opere di grande successo e ricevuto premi in tutto il mondo: dal Compasso d’Oro a Milano al Design Prize in Germania, dal Red Dot Award all’FX Award in Gran Bretagna.
“Loftcube” di Werner Aisslinger, progetto per una casa modulare e trasportabile, è una tra le opere più discusse degli ultimi anni. Le sue realizzazioni sono esposte nelle collezioni permanenti di musei di calibro internazionale, come il Museum of Modern Art (MoMA) e il Metropolitan Museum di New York, il Fond National d’Art Contemporain di Parigi, il Neue Sammlung Museum di Monaco e il Vitra Design Museum di Weil am Rhein, in Germania. Werner Aisslinger vive e lavora a Berlino.