Bikini Island

La centralità perduta della TV

Progettare le relazioni, disegnare traiettorie per appropriarsi degli spazi che l’attualità dispone. Bikini è un paesaggio figlio del tempo e della società che lo esprime. Aree d’attesa, ambiente domestico, la flessibilità componitiva è legata alla mancata necessità di una corrispondenza tra conformazione dello spazio e disposizione degli elementi del sistema, che per varietà estetica e funzionale permettono una non comune trasversalità d’utilizzo. Sgabelli, tavoli, attaccapanni, contenitori, scaffali, separé, piani di appoggio e di seduta: ogni elemento concorre alla relazione e all’interazione. Un intreccio di funzioni e significati che sposta l’idea del divano da fronte televisivo o luogo del riposo a epicentro (aperto) di relazione.