Oasis
by Atelier Oï, 2013

Composizione calligrafica dello spazio

Un filo chiude e separa, avvolge e contiene forme che progressivamente definiscono lo spazio. Le sedute, come oasi, aree di riposo e di sollievo ambite e ricercate, attraggono lo sguardo, lo incantano. La struttura contiene i cuscini senza schiacciarli, li accoglie, integrandosi nel gioco astratto e illusorio dello jacquard sui tessuti di rivestimento. La linea del telaio, come il tratto di una scrittura, rivela un esercizio concettuale che trasforma il gesto in ripetizione e un’idea di composizione in un sistema articolato e coerente. Sensibilità calligrafica che coniuga tradizione e design, Occidente e Oriente: elementi indipendenti che cercano e trovano la continuità senza il bisogno di dover evidenziare un sistema di connessione fra le parti.