Saruyama Island
by Toshiyuki Kita, 2006

Lo spazio come campo di relazione

A Saruyama, progetto visionario disegnato nel 1989, Kita affianca le Saruyama Islands, mini-strutture abitabili che ampliano l’orizzonte delle sue possibili configurazioni spaziali. Nel primo divano, progetto anticipatore di straordinaria poesia, tre moduli di forma geomorfa diversi l’uno dall’altro formavano una grande isola di forma circolare; con le Saruyama Islands, il progetto si sviluppa affiancando al primo un arcipelago di isole colorate e indipendenti composto da piccole sedute, chaise longue e tavolini. Ogni singolo elemento interpreta un movimento, una variazione di flusso, e lo rappresenta in una struttura formale coerente alla natura organica insita nel progetto iniziale.