Silver lake

L’altra faccia del moderno

Ricoprire il piacere di una formalità elegante e sofisticata attraverso uno stile architettonico ispirato al modernismo californiano degli anni ’50. Un sistema costituito da tre divani, due poltrone e una poltroncina, forme prismatiche dalle geometrie continue giocate tra volumi pieni e vuoti. I materiali rimandano direttamente agli elementi della natura e al loro mutare in contrasto con il ritmo frenetico della vita contemporanea. Una sintesi plastica che fa riemergere oggi, in modo indiretto, la visione utopica di quegli anni. Il nome, Silver lake, è quello del quartiere di Los Angeles Downtown, noto per la presenza di molte case firmate dai grandi architetti modernisti.