Ukiyo
by Tomita Kazuhiko, 2006

Elogio della transitorietà

Piani d’appoggio decorati con i tessuti dei kimono co-stampati con resina di poliestere. Un’estetica elegante, assoluta, ispirata all’Ukiyo, uno dei concetti giapponesi più noti del XVIII secolo. Legato al realismo scintoista, secondo cui nulla può in realtà restare a lungo così com’è, Ukiyo per cui vivere, restare vivi in ogni momento, è il modo per raggiungere l’eternità, per quanto ciò possa apparire contraddittorio. La fioritura, da questa prospettiva, rappresenta il periodo più felice e radioso in cui la massima energia si diffonde ovunque. Nessuno, però, può dire se il fiore appena sbocciato esisterà ancora un attimo dopo o meno.