Moroso e “I tre corpi del colore: ispirazioni e visioni”

Moroso ha appena concluso nel proprio showroom di Milano un ciclo di incontri rivolti ad architetti e progettisti intitolato “I tre corpi del colore: ispirazioni e visioni”; un percorso per stimolare riflessioni e suggerire nuovi sguardi sull’uso del colore come strumento creativo.
I relatori del primo incontro del 20 settembre dal titolo “Il colore nelle neuroscienze”, sono stati Aldo Bottoli, Color & Perception designer, e Sarah Robinson, docente al NAADmaster dello IUAV di Venezia.
Con i loro contributi i relatori hanno introdotto alla dimensione teorica della ricerca, legata agli approfondimenti percettivi e fenomenologici affrontati dalle neuroscienze.

Con il secondo appuntamento del 25 ottobre i relatori Giancarlo Tintori,
autore del libro “CMYK” e architetto con specializzazione nel retail design, e Silvia Criscione, Lifestyle & Colour Coaching, hanno guidato l’incontro intitolato “L’emozione del colore nello spazio attraverso il tempo”. Il colore diventa strumento e al contempo soluzione per introdurre un nuovo “punto di equilibrio” tra i suggerimenti della mente e la percezione dei sensi.

Infine, il terzo ed ultimo incontro del 22 novembre intitolato “Ispirazioni per l’architettura dal mondo naturale”, con relatori Pier Paolo Ruttico, ingegnere e PhD del Politecnico di Milano, e Stefano Arrighi, Computational Designer. L’incontro è stato il racconto di un’indagine sull’ispirazione che l’architettura ricava dal mondo animale per similitudine, comparazione, emulazione e imitazione di forme naturali dove l’intervento dell’uomo si trova in continuo dialogo con la dimensione materiale.
Lo showroom Moroso è stato la cornice delle tre tappe di un viaggio immaginato come presa di contatto con le dimensioni – speculativa, emozionale e materiale – scelte per approcciare i tre campi d’indagine riguardo l’uso delle cromie.