Binta, poltrona

L’Africa all’ombra del baobab

Come un baobab Binta si ancora saldamente a terra, sorretta da piedi che nella forma richiamano il maestoso albero africano, compatto, massiccio, ma al contempo dolcemente equilibrato nella sproporzione tra la circonferenza del tronco e l’estensione dei rami. Il rivestimento, omaggio agli african wax-print – i tessuti tradizionali indossati dalle donne africane – esalta le forme della poltrona, le definisce, le mette in risalto attraverso un elegante gioco di contrasti cromatici e alternanze di pattern grafici.

Espanso schiumato a freddo ignifugo con struttura interna in acciaio. Sottopiedi in polipropilene nero. La poltrona Binta non è sfoderabile.
Disponibile in due versioni:
1 – monocromatica in tessuto o pelle
2 – patchwork a quattro colori abbinati a scelta.