Bohemian, divano

Rilettura contemporanea di un classico

Confrontarsi con il “capitonné” interpretandolo in modo originale, rivoluzionandone il concetto. Patricia Urquiola disegna una famiglia di prodotti la cui forma sembra liquida, come se andasse a sciogliersi sulla struttura creando delle linee morbide, avvolgenti, quasi casuali, dove il tessuto o la pelle vengono fissati alla scocca con dei bottoni automatici. L’oggetto sembra indossare sulle spalle uno scialle, sulla seduta vengono sovrapposte una serie di cuscini di vario tipo: una ricerca del rivestimento quasi ossessiva, ricca, sovrapposizione di pelli e materiali diversi, colori, lavorazione del tessuto. Una sorta di patchwork di lusso che indossato, dona all’oggetto uno spirito nomade e globale.

Espanso schiumato a freddo ignifugo con struttura interna in resina e legno. Piedi in polipropilene. I cuscini opzionali dello schienale e della seduta sono in piuma d’oca. I divani (cod. 018 e 003) prevedono di serie 2 cuscini per schienale.