Mathilda, sedia

Oltre il moderno, ma non troppo

Un oggetto d’uso quotidiano, una forma conosciuta acquisita dalla memoria collettiva, della quale porta l’aspetto familiare, la traccia di una correlazione. Mathilda è un progetto moderno in senso architettonico, nel rapporto proporzionale tra l’insieme e il dettaglio. L’idea è semplice, perfetta per la funzione alla quale è riservata: due cavalletti conferiscono solidità e appartenenza, sorreggono la seduta prestandosi contemporaneamente come sostegni per lo schienale e come supporto impilabile. L’intuizione, ponderata e sobria, riporta il progetto nel contemporaneo, nella possibilità di evolvere verso un sistema di sedute coerente, funzionale e riconoscibile.

Struttura in frassino o rovere. Seduta e schienale imbottiti con poliuretano espanso ignifugo a densità differenziate. In alternativa, disponibile la versione con schienale “impagliato” e seduta imbottita. Copribraccioli a fascia in pelle o tessuto fissati alla struttura. Mathilda, codici 09V e 977 è imiplabile fino ad un massimo di 3 pezzi. Mathilda non è sfoderabile.