[intense_content_section padding_bottom=”0″ size=”full”][intense_slider]
[intense_slide]4a4a[/intense_slide]

[intense_slide]4a4wa4wa5[/intense_slide]

[intense_slide]4a44a4a[/intense_slide]

[intense_slide]4w4aw48aw[/intense_slide]

[intense_slide]5d1a15a[/intense_slide]

[intense_slide]5d5a5da[/intense_slide]

[intense_slide]5d5a415da[/intense_slide]

[intense_slide]5d6v5d5vd[/intense_slide]

[intense_slide]5da5d5ad26a[/intense_slide]

[intense_slide]5da5da5[/intense_slide]

[intense_slide]5da15da1[/intense_slide]

[intense_slide]5da54d1a[/intense_slide]

[intense_slide]5da544da[/intense_slide]

[intense_slide]15da5115da[/intense_slide]

[intense_slide]15da5445da[/intense_slide]

[intense_slide]15dw15da[/intense_slide]

[intense_slide]45da4d45a[/intense_slide]

[intense_slide]45da54da5[/intense_slide]

[intense_slide]45da544da[/intense_slide]

[intense_slide]46ea455ea[/intense_slide]

[intense_slide]54a445a[/intense_slide]

[intense_slide]54da45da[/intense_slide]

[intense_slide]54da454d5a45[/intense_slide]

[intense_slide]58d48a58[/intense_slide]

[intense_slide]84da48d4a8[/intense_slide]

[intense_slide]454da4[/intense_slide]

[intense_slide]a58d54ada[/intense_slide]

[intense_slide]a84e4a4aee[/intense_slide]

[intense_slide]a144a[/intense_slide]

[intense_slide]adf84da5[/intense_slide]

[intense_slide]d4a4d4a[/intense_slide]

[intense_slide]d4a48d8aw4[/intense_slide]

[intense_slide]d4a456d4a5[/intense_slide]

[intense_slide]d4a489da4da[/intense_slide]

[intense_slide]d5a5da[/intense_slide]

[intense_slide]d5a44a[/intense_slide]

[intense_slide]d5a54d4a5a[/intense_slide]

[intense_slide]d5a454da54[/intense_slide]

[intense_slide]d45a5d1a5s[/intense_slide]

[intense_slide]d45a48da45[/intense_slide]

[intense_slide]d48a45da[/intense_slide]

[intense_slide]d48a45wa[/intense_slide]

[intense_slide]d48aw48dw4a[/intense_slide]

[intense_slide]d58a5da2da[/intense_slide]

[intense_slide]da448da48[/intense_slide]

[intense_slide]da545da4[/intense_slide]

[intense_slide]da548dw4[/intense_slide]

[intense_slide]da5448da48[/intense_slide]

[intense_slide]da5854da5da[/intense_slide]

[intense_slide]dqwdqwdq[/intense_slide]

[intense_slide]fqfwfw[/intense_slide]
[/intense_slider]
[/intense_content_section]
[intense_content_section size=”full” id=”designers”][intense_row]

[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

Ron Arad

[/intense_column]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

Martino Gamper
picture © Maria Ziegelböck

[/intense_column]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

David Adjaye
picture © Ed Reeve

[/intense_column]
[/intense_row]
[intense_row]
[intense_column size=”2″ medium_size=”2″ small_size=”2″ extra_small_size=”2″][/intense_column]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

Ross Lovegrove

[/intense_column]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

Patricia Urquiola
picture © Max Zambelli

[/intense_column]
[/intense_row]
[/intense_content_section]
[intense_content_section size=”full” padding_bottom=”0″]
[intense_row]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″]

[/intense_column]
[intense_column size=”8″ medium_size=”8″ small_size=”8″ extra_small_size=”8″ id=”testoSalone”]
Indagare le meravigliose affinità custodite nello spazio intermedio tra il design, l’architettura e l’arte.
Con questa premessa Moroso, azienda storicamente votata alla ricerca e alla sperimentazione, presenta in occasione del Salone del Mobile di Milano i nuovi prodotti e le anticipazioni del 2015. Una selezione che riflette, nella qualità materiale e culturale dei lavori presentati, l’unicità dell’approccio progettuale, teso a coniugare i processi della produzione industriale con il talento degli oltre 60 maestri artigiani e la personalità dei diversi designer. Una capacità distintiva di ascolto e traduzione espressa concretamente in quella che più di tutte rappresenta la caratteristica peculiare dell’azienda: immaginare lo spazio dell’abitare come un insieme di mondi che, nel superamento dell’ovvio e del convenzionale, esalti e promuova la differenza come valore positivo nel quale riconoscersi e riferirsi.

Il legame tra Moroso e l’arte contemporanea, la sua capacità di dialogare con personaggi poliedrici come il gallerista, editore e designer Jörg Schellmann, uniti ad una selezione di pezzi iconici del brand reinterpretati in una chiave di lettura tutta nuova, saranno invece protagonisti di Vis à Vis, l’allestimento che accenderà lo showroom di via Pontaccio per celebrare quest’edizione del Fuori Salone.

Una proiezione “folle e fantastica” che integra la produzione di singoli accessori e complementi d’arredo con sistemi imbottiti di seduta, resa possibile da un’attitudine alla manifattura di qualità che interpreta il progetto di design come forma di piccola architettura, necessariamente costruita su un confronto – diretto e costante – con il mondo dell’arte.
[/intense_column]
[/intense_row]
[/intense_content_section]
[intense_content_section size=”full” margin_top=”70″ margin_bottom=”70″ size=”full” padding_bottom=”0″ id=”visavis”]
[intense_slider]
[intense_slide]da4d5a[/intense_slide]

[intense_slide]d468a4da[/intense_slide]

[intense_slide]d5ada6[/intense_slide]

[intense_slide]d4a7486a[/intense_slide]

[intense_slide]ad1415da[/intense_slide]

[intense_slide]4545ad5a4[/intense_slide]

[intense_slide]4156fa5[/intense_slide]

[intense_slide]1654hukgyu[/intense_slide]

[intense_slide]645d5a4d6a[/intense_slide]

[intense_slide]546a4a[/intense_slide]

[intense_slide]486a48a[/intense_slide]

[intense_slide]456fa456[/intense_slide]

[intense_slide]456a45a[/intense_slide]

[intense_slide]456a4a[/intense_slide]

[intense_slide]78a78a4[/intense_slide]

[intense_slide]56a45a[/intense_slide]

[intense_slide]54e5a654a[/intense_slide]

[intense_slide]54d4a545da[/intense_slide]

[intense_slide]54a545a[/intense_slide]

[intense_slide]48a48a[/intense_slide]

[intense_slide]45ea65ea[/intense_slide]

[intense_slide]45a453a[/intense_slide]

[intense_slide]45a64a[/intense_slide]

[intense_slide]15da1515da[/intense_slide]

[intense_slide]5da5d15a[/intense_slide]

[intense_slide]5a845a[/intense_slide]

[intense_slide]5a15a4[/intense_slide]

[intense_slide]4d56a45da[/intense_slide]

[intense_slide]4d5a4da[/intense_slide]

[intense_slide]4a48a48[/intense_slide]

[intense_slide]4a46a[/intense_slide]

[intense_slide]4a44a[/intense_slide]

4a4a[/intense_slide]
[/intense_slider]
[intense_row padding_top=”0″]
[intense_column size=”4″ medium_size=”4″ small_size=”4″ extra_small_size=”4″][/intense_column]
[intense_column size=”2″ medium_size=”2″ small_size=”2″ extra_small_size=”2″]

Invitation

[/intense_column]
[intense_column size=”2″ medium_size=”2″ small_size=”2″ extra_small_size=”2″]

Brochure

[/intense_column]
[/intense_row]
[/intense_content_section]
[intense_content_section margin_top=”70″ margin_bottom=”70″ size=”full” padding_bottom=”0″]

<

 

Into the Woods - Patricia Urquiola
>

 

[/intense_content_section]

“Abbiamo la fortuna di scoprire le diversità dei mondi di riferimento di persone meravigliose, i designer con i quali collaboriamo. Abbiamo sempre fatto con disinvoltura l’organico e l’angolo retto, il giapponese e l’olandese… con molto divertimento.”

Patrizia Moroso

Patricia
Urquiola
Clarissa

Ross
Lovegrove
Diatom

David
Adjaye
Double Zero

Martino
Gamper
St. Mark

Patricia
Urquiola
Bold

Ron
Arad
Matrizia

[intense_content_section margin_top=”70″ margin_bottom=”70″]
[intense_tabs id=”tabs” active_tab_background_color=”#ffffff” active_tab_font_color=”#b1433f” background_color=”#ffffff”]
[intense_tab title=”Ron Arad” active=”1″]Nato a Tel Aviv nel 1951, Ron Arad frequenta l’Academy of Art a Gerusalemme e l’Architectural Association a Londra.
Nel 1981 fonda con Caroline Thorman lo studio di design One Off Ltd e nel 1989 dà vita a “Ron Arad Associates”, attività che si occupa di architettura e design.
Nel 2008 nasce Ron Arad Architects che affianca Ron Arad Associates.
La sperimentazione costante di Ron Arad con materiali come l’acciaio, l’alluminio o il poliammide e la sua radicale e nuova concezione della forma e della struttura degli oggetti d’arredo lo collocano in prima linea nel design contemporaneo.[/intense_tab]
[intense_tab title=”Martino Gamper”]Martino Gamper (nato nel 1971 a Merano), vive e lavora a Londra.
Da giovane falegname a bottega, Gamper si trasferirà successivamente a Vienna per studiare scultura presso l’accademia di belle arti, sotto la guida di Michelangelo Pistoletto. Completerà poi nel 2000 un master al Royal College of Art di Londra, avendo Ron Arad come professore.
Lavorando a cavallo tra produzione industriale ed industria artistica, Martino Gamper è impegnato in una varietà di progetti che spaziano dalla creazione di mostre, design d’interni, pezzi unici su commissione, fino ad arrivare a collaborazioni con le migliori industrie d’arredamento italiano ed internazionale.[/intense_tab]
[intense_tab title=”David Adjaye”]David Adjaye OBE è ritenuto uno degli architetti più importanti della sua generazione.
Adjaye è nato in Tanzania da genitori ghanesi: ha assorbito gli influssi dell’arte e della musica contemporanea, della scienza, delle forme d’arte africana e della vita metropolitana.
Nel 1994 ha creato il suo primo studio, in cui l’uso ingegnoso dei materiali e le sue abilità scultoree lo hanno reso noto come un architetto con la sensibilità e la visione di un artista.[/intense_tab]
[intense_tab title=”Ross Lovegrove”]Ross Lovegrove; nato nel 1958; studia industrial design al Politecnico di Manchester e al Royal College of Art di Londra.
Gli esordi della carriera lo vedono da Frogdesign, dove gli vengono affidati dei progetti per Apple e Sony.
Dopo aver lavorato in diversi paesi d’Europa, Lovegrove è ora rientrato in Inghilterra.
Dal 1986, anno di fondazione del suo studio privato, collabora con alcuni dei più prestigiosi marchi del design internazionale. Si occupa attualmente di diversi progetti in Giappone dove è uno dei più apprezzati designer europei.[/intense_tab]
[intense_tab title=”Patricia Urquiola”]Patricia Urquiola nasce ad Oviedo (Spagna) nel 1961, attualmente vive e lavora a Milano.
Frequenta la Facoltà di Architettura al Politecnico di Madrid e successivamente al Politecnico di Milano, dove si laurea nel 1989 con Achille Castiglioni.
Dal 1990 al 1992 è assistente di Achille Castiglioni ed Eugenio Bettinelli ai corsi tenuti a Milano e a Parigi.
Dal 1990 al 1996 segue l’ufficio sviluppo prodotti per De Padova, collaborando con Vico Magistretti.
Nel 1996 coordina il gruppo design dello studio Lissoni Associati.
Nel 2001 apre il suo studio di progettazione dove si occupa di design, allestimenti e architettura.
Tra gli ultimi suoi progetti di architettura: Mandarin Oriental Hotel di Barcelona e W Retreat&Spa a Vieques in Porto Rico; residenza privata ad Udine; la scenografia dell’Opera “L’incoronazione di Poppea” di Monteverdi; showroom e installazioni per Hermès, Gianvito Rossi, Flos, Moroso, H&M e concept per Pitti Immagine a Firenze.
Progetta per le più importanti aziende italiane e internazionali come Agape, Alessi, Andreu World, Artelano, Axor, B&B Italia, Bart Design, Bisazza, BMW, Bosa, Budri, Chevalier Edition, Il Coccio, De Padova, De Vecchi, Driade, Emu, Fasem, Salvatore Ferragamo, Flos, Foscarini, Gallotti & Radice, Gandia Blasco, Glas Italia, Kartell, Kettal, Kvadrat, Mixing Media, Maurice Lacroix, Liv’it, Peter Mabeo, MDF Italia, Molteni, Moroso, Mutina, Olivari, Panasonic, Paola Lenti, Rosenthal, Champagne Ruinart, San Lorenzo, Tronconi, Viccarbe.
E’ consulente per Honda e LG. Molti suoi prodotti sono esposti nelle collezioni permanenti del MoMA a New York e in altri musei.
Ha vinto numerosi premi internazionali tra i quali la Medalla de Oro al Mérito en las Bellas Artes 2010, conferito dal governo spagnolo nel 2011 e la nomina di Designer dell’anno 2012 conferitale dalla rivista tedesca A&W.[/intense_tab]
[/intense_tabs]
[/intense_content_section]